Un matrimonio intimo a Verona

Avete mai sognato di essere i protagonisti di un film, di quelli bellissimi che ti fanno sentire le farfalle nello stomaco?

Uno dei film che mi hanno emozionato di più negli ultimi anni, anche visivamente, è La La Land. Non sono una fan dei musical, ma la storia di questo film, le atmosfere un po’ vintage fra neon e colori pop, quelle citazioni di tanti film holliwoodiani che ho visto nella mia infanzia mi hanno rapito.

E il mio sogno era proprio questo: di progettare un elopment ispirato a questo film. Per questo progetto ho chiesto a Nadia Ferri se voleva organizzarlo con me. Volevamo respirare le atmosfere del cinema hollywoodiano fra leggerezza e divismo e proporvi un qualcosa di diverso, perchè abbiamo bisogno di tendere lo sguardo lontano, all’orizzonte, oggi come non mai. 

Innanzitutto cos’è un elopment: è una parola inglese che sta a descrivere un matrimonio intimo, spesso a due, fatto in luoghi meno convenzionali dove spesso gli unici a partecipare sono la sposa e lo sposo (e il cerimoniere in alcuni casi).

Un elopment è una fuga da tutto, da quello che ci si aspetta, è un ballo a due. E’ come essere in un film dove gli sposi sono gli unici protagonisti e tutto gira intorno a lui.

L’elopment è diventato soprattutto un’esigenza ma anche una volontà in questo ultimo anno in cui sposarsi è diventata la cosa, pare, più difficile di tutte.

Per questo shooting abbiamo scelto uno splendido hotel Indigo Hotel des Arts nel centro di Verona, la città degli innamorati. Un hotel moderno ma terribilmente romantico. Anche un hotel può essere una location davvero affascinante per sposarsi, soprattutto se si trova a Verona.

Le foto dall’alto con la vista della città di Verona le abbiamo fatte al Santuario della Madonna di Lourdes che per la sua forma ricordava il Planetario di Los Angeles, dove hanno girato il film. Non eravamo a Los Angeles. Ovviamente scattare là sarebbe stato l’apoteosi del sogno ma Verona rimane una città magica e meravigliosa, con i suoi paesaggi romantici e i suoi luoghi magici da scoprire.

In questi giorni di progetti in pausa e matrimoni che si rimandano, vi dico che è possibile sognare e per farlo serve determinazione e follia.

Perché un po’ di “follia è la chiave per darci nuovi colori da vedere. Chissà dove ci porteranno, ma è per questo che avete bisogno di noi” (cit. Emma Stone in Audition, LA LA LAND)

 

She told me

“A bit of madness is key

To give us new colors to see

Who knows where it will lead us?

And that’s why they need us*

 

*Emma Stone in Audition, LA LA LAND

______________________________________________
Venue @hotelindigoverona
Planning & Design  @nadiaferriwedding
Photo & Inspiration @elena_fantini_fotografa
Flowers @ilteelarosa
Wedding Dress & Groom Suit @maurabrandino
Lights & Vintage Car @128bpmeventi
Mua @giadaori_makeupartist
________________________________

Portraits

Post simili

Elena Fantini Fotografa
Instagram
Pinterest

SERVIZI

i ricordi sono le nostre radici

Menu